News

28 e 29 settembre, XXV Giornata Mondiale dell’Alzheimer 2018

IL MORBO DI ALZHEIMER:
SFIDA DEI NOSTRI TEMPI E NUOVE PROSPETTIVE

28 – 29 SETTEMBRE 2018
Via di Leuca Tempi Nuovi, 12, 73020 Cavallino LE

In occasione della XXV GIORNATA MONDIALE DELL’ALZHEIMER
Organizzato dall’ass. di Psicologia Cognitiva Integrata e dal Dipartimento di Neuroscienze del Poliambulatorio Calabrese col patrocinio dell’ordine degli psicologi della Puglia e dell’ass. Salento Alzheimer

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer e il 21 settembre è la giornata celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI). I malati di Alzheimer e di altre demenze sono oggi circa un milione solo nel nostro Paese. Il morbo è la forma più comune di demenza senile, caratterizzata da un progressivo declino della memoria e di altre funzioni cognitive.
Di fronte a questa emergenza sanitaria, famiglie, medici, ricercatori, associazioni Alzheimer, istituzioni sanitarie, tutti sono chiamati ad agire insieme per dare risposte concrete ai bisogni dei malati e dei loro familiari. Le persone affette da demenza vivono in una realtà prevaricata da pregiudizi e disinformazione: la demenza senile e altre malattie come l’Alzheimer, è spesso considerata dal senso comune un disturbo mentale ovvero psichiatrico. Combattere la disinformazione significa battersi contro l’attuale e ingiustificata stigmatizzazione dei malati e dei loro familiari.
In occasione del Mese Mondiale dell’Alzheimer l’Unità di Neuropsicologia Clinica del Dipartimento di Neuroscienze dello Studio Radiologico Associato e Poliambulatorio Calabrese di Cavallino (Lecce) organizza un Convegno su queste tematiche dal titolo: Il morbo di Alzheimer: sfida dei nostri tempi e nuove prospettive 28 e 29 settembre 2018

Il Convegno si articolerà in due giornate:
• la prima, venerdì 28 settembre sarà dedicata al Forum delle Associazioni del territorio spesso costituite da operatori sanitari e familiari e che giocano un ruolo cruciale nella gestione della malattia. Ampio spazio sarà dedicato al confronto e alla riflessione riguardo ciò che viene fatto e che occorre fare per migliorare la qualità di vita di pazienti e familiari. E’ previsto un incontro tra associazioni e istituzioni che operano nel settore socio-sanitario;
• la seconda giornata, sabato 29 settembre, vedrà la partecipazione di professionisti di varie discipline e altamente specializzati i quali offriranno contributi scientifici in merito alle attuali e innovative applicazioni diagnostiche e terapeutiche per l’Alzheimer. Nel corso della giornata saranno trattate le prospettive terapeutiche emergenti nel trattamento delle demenze come le tecniche di neuromodulazione, il potenziamento cognitivo e la cannabis terapeutica. Si parlerà inoltre di un aspetto fondamentale che riguarda la “cura” del paziente: l’ambiente di vita, la terapia occupazionale, il supporto al caregiver, il ruolo dell’attività fisica e dei diversi interventi non farmacologici.
Riteniamo che solo un approccio integrato e multidisciplinare potrà offrire nuove prospettive per migliorare la qualità di vita delle persone affette da demenza e Alzheimer.
Programma
Comitato Scientifico
Maria Luisa e Ruggiero Calabrese, Giovanni Caggia, Silvia Perrone.

28 settembre 2018
15.00 – 18.00 Forum delle Associazioni
Partecipano al Forum tutte le associazioni presenti sul territorio salentino e i centri diurni che desiderano incontrarsi e confrontarsi insieme ai familiari e ad altri operatori sanitari.

29 Settembre 2018
IL MORBO DI ALZHEIMER:
SFIDA DEI NOSTRI TEMPI E NUOVE PROSPETTIVE

08.30 Iscrizioni e accoglienza partecipanti
09.00 Introduzione di Maria Luisa e Ruggiero Calabrese, Giovanni Caggia
09:15 Importanza dell’esame neuroradiologico nel morbo di Alzheimer (M. Corrado)
09.30 Alzheimer: aspetti clinici e riabilitativi (A. Vasquez, CSM, Asl Lecce)
09.50 Neuromodulazione e potenziamento cognitivo (M. Cotelli, Fatebenefratelli, Brescia)
10.50 Spazio per le domande
11.15 Pausa Caffè
11.30 Utilizzo della cannabis terapeutica nell’Alzheimer (G. Caggia, Dip. Neuroscienze Calabrese)
11.50 Lo stato dell’arte della terapia farmacologica (Ludovica Della Tommasa, Osp. V. Fazzi, Lecce)
12.10 Alimentazione e Alzheimer (Barbara Santoro, Psy:i, Lecce)
12.30 Il supporto cognitivo comportamentale basato sulla mindfulness per il caregiver (M. D’Andrea, Unità di Neuropsicologia Calabrese, Lecce)
12.50 Doll Therapy: una terapia non farmacologica per la demenza (A. Verardo e C. Liaci, Dip. Neuroscienze Lecce)
13.10 Spazio per le domande e conclusioni

Info e iscrizione: si.perrone@gmail.com
tel.: 349/1562893
La partecipazione è gratuita

Sono presente su Psicologi Italia